Registan di notte

Itinerario di una settimana in Uzbekistan: viaggio alla scoperta della Via della Seta

Ci sono tantissimi buoni motivi per decidere di organizzare un viaggio in Uzbekistan. Uno di questi è il fatto che sia molto ferie-friendly: anche solo con 7 giorni di tempo si riescono a vedere moltissime cose interessanti e a visitare le principali città del paese. In questo articolo vi propongo un itinerario di una settimana in Uzbekistan, decisamente collaudato…il mio! Pronti a partire?

itinerario di una settimana in Uzbekistan

Sono Sara, una viaggiatrice rock’n’roll.

Viaggiare non è il mio lavoro ma è la mia passione, motivo per cui ho imparato a ottimizzare il tempo e, soprattutto, a “moltiplicare” le mie ferie, per riuscire a viaggiare il più possibile.

Come riuscire ad incastrare al meglio un lavoro full-time e tantissimi viaggi?

Nel blog troverete suggerimenti e idee di viaggio per imparare a sfruttare al meglio ferie, ponti e weekend. Perché il punto non è “quante ferie hai” ma “come le usi”: dimmi quante ferie hai e ti dirò che viaggi fare!

Sulla mia pagina Instagram troverete continue idee di viaggio, sia per l’Italia che per l’estero. Correte a scoprirli!

Forse non sapete che l’Uzbekistan era stato incoronato dalla Lonely Planet come una delle mete vincitrici del “Best in Travel” per il 2020.
Queste classifiche ovviamente escono con un pochino di anticipo e quindi alla fine del 2019 iniziavano già a girare in rete un po’ di informazioni e di immagini accattivanti sull’Uzbekistan, giusto per sponsorizzare un po’ questa “incoronazione” e invogliare la gente a considerarlo come meta per le proprie vacanze del 2020.

Io ero in attesa di partire per l’Uzbekistan (ci sono stata proprio tra Natale 2019 e la Befana 2020) ed ero tutta gasata per la mia scelta di “avanguardia”.
Non solo, mi ero anche detta “bella lì, buon per loro che magari raccattano un po’ più di turismo!”.
E invece altro che Best in Travel 2020…! Nel 2020 l’Uzbekistan (come tutti) si è beccato una pandemia e una crisi fotonica del turismo. Mai una gioia, eh?

Adesso però è tempo di riprendere ciò che si era interrotto.
Sicuramente qui da noi in Italia, l’aver partecipato all’ultima edizione di Pechino Express ha portato una bella ondata di curiosità ed interesse nei suoi confronti.
Io, in quanto allegra componente del team #maiunagioia, faccio il tifo per l’Uzbekistan e vi propongo un itinerario di 7 giorni che vi possa permettere di vedere il meglio del paese nel caso in cui decidiate di andare a fargli visita.

Vi consiglio di leggere l’articolo fino in fondo perché al termine dell’itinerario vi metterò una breve carrellata di domande e risposte che potranno esservi utili per organizzare il vostro viaggio in Uzbekistan.

In fase organizzativa potrà esservi utile questo articolo che riassume un po’ di informazioni preparatorie al viaggio: perché andare / quando andare / requisiti in ingresso / tappe principali.

7 giorni in Uzbekistan – premessa:

l’itinerario che vi proporrò è di 7 giorni EFFETTIVI in Uzbekistan ed è uno dei miei soliti itinerari belli densi di cose da vedere. Non è quel genere di itinerario dove uno dice “sette giorni in Uzbekistan” e poi tre giorni sono di viaggio e due sono “tempo libero a disposizione per mandare cartoline alla zia in carriola”. 🙂

Viaggio in Uzbekistan: giorno 0 e giorno 7+1:

Prima di partire con il dettaglio dell’itinerario vero e proprio, vi racconto il pre e il post di questo viaggio. Giusto per chiarire che in Uzbekistan non ci sono arrivata attraverso un passaggio segreto spazio-temporale. 🙂
Personalmente ho deciso di impostare il viaggio con voli che facessero scali lunghi in Russia perché volevo approfittarne per vedere Mosca e San Pietroburgo.

Volo di andata

Partenza la sera tardi dall’Italia con un volo Aeroflot che faceva uno scalo lungo a Mosca.
Questo mi ha permesso di dedicare una giornata intera alla scoperta di Mosca e di ripartire in tarda serata con la seconda tratta del volo diretta in Uzbekistan. In questo modo non mi sono neanche dovuta preoccupare dello zaino grande, che è stato trasferito dalla compagnia aerea da un volo all’altro.

Mosca

Volo di ritorno

Partenza in nottata dall’Uzbekistan con un volo Aeroflot che faceva uno scalo lungo a San Pietroburgo.
In questo caso avevo meno tempo a disposizione per vedere la città (poco più di mezza giornata) ma sempre meglio di niente!

Certo, adesso il momento storico poco si presta a voli con scali in Russia…. L’alternativa è un volo con scalo in Turchia. In ogni caso non ci sono voli diretti.

Itinerario di 7 giorni in Uzbekistan – giorno 1

Il mio primo giorno in Uzbekistan!

Sono arrivata a Bukhara direttamente da Mosca, atterrando alle 4:30 di notte, dopo un simpaticissimo volo notturno con temperature da Deserto del Sahara e una dirompente puzza di cipolle che infestava tutto l’aereo. Che bijoux!
Sderenata come pochi, mi sono concessa qualche ora di vero sonno in hotel, prima di partire alla scoperta dell’Asia Centrale.

Questo primo giorno è stato dedicato totalmente alla scoperta di Bukhara.

Bukhara resta ad oggi la mia città preferita tra quelle viste in Uzbekistan: è più piccola e raccolta rispetto a Samarcanda ma davvero bellissima, con un centro storico che è un vero gioiellino.

1 settimana in uzbekistan - giorno 1 Bukhara

Cosa vedere a Bukhara

  • Char Minar
  • Medressa di Kukeldash
  • Medressa di Nadir Divanbegi
  • Piazza Lyabi Hauz
  • Khanaka di Nadir Divanbegi
  • Medressa di Ulugbek
  • Medressa di Abdul Aziz Khan
  • Minareto Kalon
  • Moschea Kalon
  • Medressa di Mir-i-Arab
  • Ark
  • Moschea di Bolo Hauz
  • Medressa di Modari Khan

Nel caso in cui voleste acquistare in anticipo il city pass per Bukhara, lo trovate qui.

Itinerario di 7 giorni in Uzbekistan – giorno 2

Ho dedicato il secondo giorno in Uzbekistan alla visita di Khiva.

Khiva è la città più lontana e complicata da raggiungere, tra quelle che troverete menzionate in questo itinerario.
Non c’è un aeroporto, i treni sono meno frequenti e richiedono un certo numero di ore rispetto agli altri spostamenti (decisamente più rapidi gli spostamenti tra Samarcanda, Bukhara e Tashkent).
Per raggiungere Khiva ho optato per il treno notturno.
In realtà per me è stato un semi-notturno perché il treno passava da Bukhara verso le 4:00 quindi ho avuto modo di dormire un po’ di ore in hotel prima di andare in stazione.
Arrivo a Khiva previsto quasi alle 11, quindi viaggio lunghetto: la bellezza di SETTE ore di treno!!!

Khiva

Khiva è una deliziosa piccola città storica che si trova lungo la Via della Seta.
Si gira tranquillamente in una sola giornata ma, anche considerando il numero di ore necessarie per raggiungerla, vale la pena fermarsi qui almeno una notte.
Bonus: la città di notte è incredibilmente bella, avvolta dal silenzio e dal buio ma con i minareti e le medressa tutti illuminati!
Appena arrivati la prima cosa da fare è acquistare il biglietto cumulativo necessario per visitare gli edifici di maggiore interesse dell’Ichon-Qala (la cittadella interna fortificata).

Cosa vedere a Khiva

  • Ichon-Qala
  • Minareto Kalta Minor
  • Minareto e Medressa Islom Hoja
  • Mausoleo di Pahlavon Mahmud
  • Palazzo Tosh-Hovli
  • Kuhna Ark
  • Moschea Juma
  • Palazzo di Isfandiyar

Nel caso in cui decideste di farvi accompagnare a giro per la città con un tour privato, lo trovate qui.

Itinerario di 7 giorni in Uzbekistan – giorno 3

Come opzione per il ritorno da Khiva abbiamo optato per un tragitto con autista.

Purtroppo, come vi dicevo, i collegamenti sono limitati e piuttosto lunghi. Non c’erano treni comodi per cui abbiamo preferito pagare di più lo spostamento ma non perdere tempo prezioso.
Abbiamo organizzato il tutto direttamente con il nostro hotel. L’auto era molto bella (che chic! ..una roba per niente da me!) e l’autista parlava un po’ di inglese quindi ci ha spiegato alcune cose e abbiamo potuto fargli delle domande.
Considerate che abbiamo speso 60 euro totali e si tratta di circa 6 ore e mezza di tragitto!!

Questo ci ha permesso anche di essere indipendenti come orari e di raggiungere Bukhara appena dopo l’orario di pranzo. Abbiamo quindi dedicato il pomeriggio ad un pranzetto tipico e ad un secondo giro nel centro di Bukhara.


Vi consiglio davvero di fare un giro serale / notturno a Bukhara perché il Minareto Kalon, la Moschea Kalon e la Medressa di Mir-i-Arab vengono illuminati e lo spettacolo in quella piazza è qualcosa di assolutamente indimenticabile.

Quando sono stata io, la serata era ancora più particolare perché era l’ultimo dell’anno!

Bukhara di notte

Perché ho deciso di spezzare la visita di 2 giorni a Bukhara con la visita di Khiva?

Probabilmente vi starete chiedendo “perché non fare i due giorni a Bukhara attaccati e inserire dopo Khiva?”. In realtà avevo valutato anche questa opzione, diciamo che ho valutato tutti i possibili incastri esistenti! 🙂 Il mio consiglio è quello di comporre gli incastri delle città in base alle disponibilità e agli orari dei treni (non è detto che ci siano tutti i giorni!).

Questa combinazione mi ha permesso di sfruttare il treno notturno e ottimizzare i tempi di spostamento a Khiva (perdendo solo la prima parte della mattinata) e di essere indipendente al ritorno e potermi godere il pomeriggio per visitare ancora Bukhara.


In aggiunta mi sembrava più interessante passare la sera del 31 dicembre a Bukhara. 🙂

minareto Kalon Bukhara

Itinerario di 7 giorni in Uzbekistan – giorno 4

Nonostante fosse capodanno, sono andata a letto prima della mezzanotte perché all’alba delle 5 già mi attendeva il treno per Samarcanda!!
Bukhara e Samarcanda sono piuttosto ben collegate da treni più frequenti ma volevo avere la giornata piena per cui ho optato per il primo treno di giornata (l’altro sarebbe stato a metà pomeriggio quindi decisamente più scomodo).
Si trattava del treno veloce (l’alter ego dei nostri Freccia Rossa) e devo dire che era veramente un signor treno.
In circa un’ora e mezza ero già in pista a Samarcanda.

Piccolo dettaglio: alle 6:30 di mattina del giorno di Capodanno a Samarcanda non c’erano nemmeno le balle di fieno che rotolavano.
E quindi? Niente, ho dato una prima occhiata al Mausoleo di Tamerlano in notturna e ho atteso l’alba al Registan. Insomma, poteva andare peggio! 🙂

Samarcanda

Samarcanda è senza dubbio la città più famosa dell’Uzbekistan. Anzi, direi che Samarcanda (qui da noi almeno!) è più famosa dell’Uzbekistan stesso! 🙂
“UZ-CHE? Non ho capito, dov’è che vai??? Lo cerco sulla mappa. Ma è un posto sicuro?” – “Samarcanda ti dice niente?” – “AH OK”
Probabilmente anche alla canzone di Vecchioni dobbiamo una bella fetta di contributo! 🙂
“Corri cavallo, corri ti prego! Fino a Samarcanda io ti guiderò”
Ok, io non avevo il cavallo, mi ha portato l’Eurostar uzbeco. Però ero molto felice di essere arrivata in un posto così iconico e pieno di fascino! 🙂

Quanti giorni per visitare Samarcanda?

Personalmente ho dedicato ben 3 giorni alla scoperta di Samarcanda.
Per i miei standard di ritmi folli, sappiate che 3 giorni sono tantissimi! 🙂
Samarcanda ha moltissimo da offrire ma 3 giorni sono la soluzione ideale: due giorni da dedicare ai monumenti principali della città e un giorno da dedicare ad una gita fuori porta.

Primo giorno a Samarcanda: cosa vedere?

  • Registan
  • Mausoleo di Gur-e-Amir (Mausoleo di Tamerlano)
  • Moschea di Bibi-Khanym
  • complesso funerario di Shah-i-Zinda

Itinerario di 7 giorni in Uzbekistan – giorno 5

Anche il secondo giorno è stato dedicato all’esplorazione di Samarcanda.
Come prima tappa mi sono diretta al Bazar Siob che si trova proprio accanto alla Moschea di Bibi-Khanyn. Questo posto è il mercato principale di Samarcanda. Potrete comprare qualche souvenir o qualcosa da stuzzicare e farvi un’immersione nella vita locale.
Non solo. Approfittate di questo posto brulicante di locals per rimediare un autista che vi porti in gita il giorno successivo! In gita dove? Lo scopriremo al capitolo del giorno 6 🙂

Cosa vedere a Samarcanda – giorno 2

  • Bazar Siob
  • Moschea di Hazrat-Hizr
  • Mausoleo di Ishratkhana
  • Afrosiab (l’antica Samarcanda)
  • quartiere ebraico
  • Moschea di Qoraboy Oqsoqol
  • Moschea di Mubarak
  • Mausoleo di Abu Mansur al-Moturudly
  • immancabile capatina al tramonto davanti al Registan
itinerario 7 giorni in Uzbekistan

Nel caso in cui voleste acquistare in anticipo il city pass per Samarcanda, lo trovate qui.

Itinerario di 7 giorni in Uzbekistan – giorno 6

Come vi accennavo, ho deciso di dedicare il terzo giorno a Samarcanda ad una gita fuori porta.
La meta prescelta era una piccola città tradizionale famosa per essere stata la città natale di Tamerlano (non so se lo abbiate compreso ma Tamerlano da queste parti è la vera rockstar!!).
Questa cittadina si chiama Shakhrisabz e si raggiunge in auto percorrendo un tratto panoramico davvero molto bello!
Per me è stata un’esperienza estremamente divertente, arricchita dal fatto che il nostro autista non parlasse una parola di inglese. Che ci crediate o no, questo ha reso tutto più interessante e ad oggi questa resta una delle esperienze di viaggio più belle che abbia mai fatto.

Cosa vedere a Shakhrisabz

  • Palazzo Ak-Saray
  • Moschea Kok-Gumbaz
  • Dorus Siyadat
  • Moschea Mulk Ashtor

Finita la gita e rientrati a Samarcanda, non si nega a nessuno l’ennesima capatina a vedere il Registan illuminato mentre il sole va giù.

1 settimana in uzbekistan - giorno 4 Samarcanda

Itinerario di 7 giorni in Uzbekistan – giorno 7

Tempo di lasciare Samarcanda e raggiungere la capitale del paese: Tashkent.
Anche Samarcanda e Tashkent sono collegate egregiamente dai treni veloci: poco più di 2 ore e arriverete a destinazione!
Anche in questo caso sveglia prestino: partenza verso le 6:30 in modo da essere operativi a Tashkent prima delle 9.

Tashkent non è una metà imperdibile, ve lo dico subito.
A me veniva comoda per la combinazione dei voli quindi ho deciso di dedicarle una giornata prima di ripartire. Nel caso in cui foste in dubbio sappiate che potreste anche saltarla.

1 settimana in uzbekistan - giorno 7 Tashkent

Cosa vedere a Tashkent

  • Cattedrale dell’Assunzione
  • Bazar Chorsu
  • Moschea Juma
  • Medressa di Kulkedash
  • Moschea Hazroti Imom
  • Mausoleo di Abu Bakr Kaffal Shoshi
  • Medressa di Barak Khan
  • Complesso del Mausoleo di Shelkhantaur
  • Moschea di Minor
  • Monumento alla Madre Piangente
  • Monumento Commemorativo del Terremoto
  • Torre della Televisione
  • il Senato
  • Palazzo Romanov

Nel caso in cui decideste di farvi accompagnare a giro per la città con un tour privato, lo trovate qui.

Itinerario di 7 giorni in Uzbekistan – riassunto

  • Giorno 1: visita di Bukhara
  • Giorno 2: trasferimento a Khiva con treno notturno, arrivo in mattinata, visita di Khiva
  • Giorno 3: trasferimento con autista a Bukhara, visita di Bukhara
  • Giorno 4: treno veloce per Samarcanda, visita di Samarcanda
  • Giorno 5: visita di Samarcanda
  • Giorno 6: visita di Shakhrisabz
  • Giorno 7: visita di Tashkent
7 giorni viaggio in Uzbekistan

In chiusura vi avevo promesso una serie di risposte utili a domande frequenti. Eccole!

Quando andare in Uzbekistan? Qual è il periodo migliore?

Tutti vi diranno che il periodo migliore per visitare l’Uzbekistan è senza dubbio la primavera. Potrebbe essere quindi un’ottima opzione per le vacanze di Pasqua.

In estate è estremamente caldo.

L’inverno onestamente un po’ mi preoccupava perché avevo sentito parlare di temperature glaciali..

Che dire, probabilmente il cambiamento climatico ha influito anche su questo..

A Bukhara ho trovato temperatura incredibilmente più miti rispetto a quanto mi aspettassi.

A Samarcanda faceva decisamente più freddo ma niente di insopportabile! 😊

Quindi non fatevi scoraggiare. Se avete ferie solo a Natale, partite lo stesso!!

viaggiare in Uzbekistan

Quanti giorni per visitare Samarcanda?

Le principali attrazioni di Samarcanda si riescono a vedere in una giornata bella piena ma vale la pena fermarsi due giorni per scoprire anche il resto. Nel caso in cui non foste troppo tirati con i tempi, considerate di aggiungere un giorno per una gita fuori porta a Shakhrisabz.

Quanto costa un viaggio in Uzbekistan?

Un viaggio in Uzbekistan è senza dubbio un viaggio low cost. La spesa maggiore (ovviamente!) sarà quella legata al volo, anche perché forse non sembra ma le distanze non sono poi così brevi!

Per il resto si tratta di un viaggio assolutamente economico. Ad esempio? Beh, per darvi un’idea ho speso 35 euro per tutte le entrate per le varie attrazioni delle città che ho visitato (Samarcanda, Bukhara, Khiva, Shakhrisabz, Tashkent).

Come muoversi in Uzbekistan?

Il modo migliore per spostarsi in Uzbekistan per quanto mi riguarda sono senza dubbio i treni. In alternativa, in assenza di treni negli orari a voi comodi, come avete visto anche fare qualche tratta con un autista potrebbe essere un’opzione valida.

Ci sono anche alcuni voli interni che collegano le città principali ma non li ho sperimentati di persona.

L’Uzbekistan è un paese pericoloso?

No, assolutamente no! Vi dirò di più: per me resta uno dei popoli più gentili e accoglienti che abbia mai incontrato nel corso dei miei viaggi.

Sorridenti, gentili…e curiosi! Capiterà che vi fermino per fare una foto assieme a loro. 😊

itinerario 7 giorni

Allora, siete pronti ad organizzare un fantastico viaggio in Uzbekistan? Per qualsiasi domanda, non esitate a chiedere nei commenti.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.