mete insolite sul Lago di Como

Weekend in Lombardia: 5 mete insolite da vedere sul Lago di Como

Di non solo George Clooney è fatto il Lago di Como! 🙂 Scherzi a parte, si può dire che il Lago di Como sia il lago più famoso d’Italia? Il George Clooney dei laghi? Beh, sicuramente è davvero DAVVERO meraviglioso. In questi ultimi anni vissuti in Lombardia ho avuto modo più volte di bazzicarlo scoprendone borghi e vedute panoramiche, trekking incredibili e tramonti fotonici. Le mete più celebri del Lago di Como sono sicuramente Bellagio, Cernobbio, Menaggio, Lecco e Como (ovviamont!) ma ci sono anche posti meno famosi e un po’ meno frequentati che sapranno stupirvi altrettanto. Ed è proprio qui che vi propongo di dirigervi per passare qualche spensierato weekend primaverile, finché la zona gialla perdura!! Vi suggerirò alcune mete un po’ più insolite da vedere sul Lago di Como per riempire di meraviglia i vostri weekend in Lombardia.

cosa vedere a Dervio

Mete insolite sul Lago di Como: Brunate

Brunate è un comune che si trova sopra Como, a cui è collegato tramite una funicolare. L’esperienza di salire con la funicolare è già di per sé molto carina ma il vero spettacolo lo troverete una volta arrivati su!

cosa vedere a Brunate

Cosa vedere a Brunate?

Brunate vi offrirà una serie di percorsi: potreste scegliere di seguire il percorso che vi farà sbirciare una serie di ville in stile eclettico e liberty, circondate da maestosi parchi, tres chic!! Oppure potreste decidere di salire fino al Faro Voltiano (una torre ottagonale alta 29 metri eretta sulla vetta del Monte Tre Croci in occasione del centenario della morte di Alessandro Volta).

mete insolite sul Lago di Como - Brunate

Che voi decidiate di perdervi tra nobiltà e ville o di scarpinare fino al Faro, il risultato non cambia: il panorama sarà pazzesco. Brunate è stata ribattezzata come “il Balcone sulle Alpi“: in giornate limpide potrete ammirare non solo tutte le Alpi occidentali ma anche la Pianura Padana, gli Appennini e persino i grattacieli di Milano. Wow!

La visita di Brunate è un’ottima idea da combinare con una giornata in quel di Como. E perché non chiudere in bellezza anche con una bella gita in barca sul lago?

Mete insolite sul Lago di Como: Torno

Vado…e Torno! 🙂 Vabbè, pessime battute a parte. Questo borgo è situato su un promontorio roccioso che si trova lungo la sponda interna del ramo occidentale. Lo stemma di Torno è caratterizzato da uno scudo azzurro al cui centro troviamo raffigurato un cerchio dorato mentre ai lati sono disegnate una T e una O (lettere iniziale e finale del nome). Lo avrà creato qualcuno che era grande fan della Settimana Enigmistica? Indovina il Borgo! Il cerchio dorato invece sarebbe l’anello a cui una volta si agganciavano le imbarcazioni.

Cosa vedere a Torno?

Abbiamo detto che lo stemma fa riferimento alle imbarcazioni e allora non ci resta che dirigerci verso il porto per far chiudere il cerchio! Torno è infatti caratterizzata da un porticciolo molto carino da cui quotidianamente partono battelli e traghetti che permettono di fare escursioni turistiche e raggiungere altre località sulle sponde del lago. Di fronte al porto c’è una piazzetta su cui si affaccia la Chiesa di Santa Tecla. Questa chiesa di origini romaniche è caratterizzata da un elegante campanile e da un bel rosone gotico al centro della facciata.

Godetevi la piazzetta e poi concedetevi una pausa all’Hotel Ristorante Belvedere. Il nome mica se l’è guadagnato per nulla! Questo posto comprende anche un bar in cui potreste fermarvi a prendere un caffè godendovi la vista sul Lago di Como.

cosa vedere a Torno

Dopo il caffè, non posso che darvi il più classico dei consigli quando si parla di borghi: girovagate! Nella parte più alta, Torno ha tutte le caratteristiche del borgo antico, con un sali-scendi di stradine strette e di scorci sul lago di Como.

A proposito di viste e scorci imperdibili, il mio consiglio è quello di parcheggiare lungo Via Roma, prima di arrivare al borgo, e di procedere a piedi. In questo modo potrete godervi una spettacolare vista panoramica di Torno dall’alto!

mete insolite sul Lago di Como - Torno

Mete insolite sul Lago di Como: Nesso

Anche Nesso si trova lungo la sponda interna del ramo occidentale del Lago di Como. Il borgo è sicuramente molto carino ma qui la vera star è l’orrido di Nesso, meno famoso della celebrity Orrido di Bellano ma non meno spettacolare.

Cosa vedere a Nesso?

Nesso si trova proprio nel punto di unione tra i due torrenti Tud e Nosé che si fondono e scorrono fragorosamente in una profonda gola naturale scavata nella roccia, creando una spettacolare cascata di oltre 200 metri che divide il piccolo borgo in due parti. E quindi ecco a voi l’Orrido di Nesso!

L’orrido può essere osservato dall’alto dal belvedere al centro del borgo, lateralmente alla strada provinciale. In alternativa, si può osservare dal basso, scendendo una lunga serie di gradini attraverso il borgo seguendo le indicazioni per raggiungere il Ponte della Civera, un ponte romanico che congiunge le due sponde del doppio-fiume. Dall’alto riuscirete a dare una prima occhiata all’orrido ma è solo dal Ponte che farete fantastiche foto della cascata.

cosa vedere a Nesso - Orrido di Nesso

Nesso è attraversato dall’antica Strada Regia: un percorso che ai tempi collegava tutti i paesi della sponda del lago, da Como fino a Bellagio, e veniva percorso da pastori e commercianti. Oggi è un percorso pedonale e ciclabile che offre splendide vedute sul lago.

Mete insolite sul Lago di Como: Mandello Del Lario

Mandello Del Lario si trova in provincia di Lecco, sulla sponda orientale del Lago di Como, ed è geograficamente molto particolare perché si tratta di un comune composto da due territori separati: la zona al “piano terra” adagiata lungo le sponde del lago e la zona “mansarda” che comprende il meraviglioso complesso delle Grigne. Lungolago e montagna: un vero posto multitasking! 🙂

La parte di comune “al piano terra”, conosciuta anche come “Mandello basso“, è un piccolo borgo veramente molto carino con vicoli, casette colorate, porticcioli e tutta quella tipica atmosfera da borgo che tanto ci piace!

Cosa vedere a Mandello Del Lario?

Uno degli scorci più belli (preparate le macchine fotografiche!) è il Porto di Riva Granda: il porticciolo, la spiaggia di ciottoli, le barchette dei pescatori accanto al pontiletto che fa tanto Dawson’s Creek, tutte le casette colorate a tinte color pastello e, a fare da cornice, le montagne che si specchiano nelle acque del lago.

Mete insolite sul Lago di Como: Dervio

Dervio è un comune che fa parte della provincia di Lecco e si trova sulla sponda orientale del Lago di Como.

Chi ha creato Dervio? Il fiume Varrone era molto irrequieto e non faceva che trascorrere le sue giornate erodendo la qualunque e trasportando i detriti rocciosi fino in fondo al lago. Scava oggi, scava domani, questi detriti si sono accumulati fino ad emergere dal lago ed è così che si è formata la penisola derviese.

Cosa vedere a Dervio?

Parcheggiate nei pressi di Parco Boldona. Partite dal porticciolo turistico e proseguite a piedi, passeggiando lungo Via alla Darsena ammirando le vedute sul Lago di Como. E chissà che Madre Natura non decida di premiarvi regalandovi un signor tramonto!

Ma non solo. Dervio è una meta interessante anche per gli appassionati di trekking.

Di qui passa un itinerario escursionistico piuttosto famoso in zona: il Sentiero del Viandante. Si tratta dell’antica via che collegava Lecco e la Valtellina e che è stata recentemente recuperata. Il sentiero si divide in quattro tratte principali e va da Abbadia fino a Colico, passando anche per Dervio.

Salendo leggermente sopra Dervio ci sono anche altre interessanti opportunità di scarpinata: da Dervio parte la strada provinciale della Valvarrone da cui parte il sentiero per il Monte Legnone che è la cima più alta della provincia di Lecco.

Ma super appagante è anche la gita fino alla cima del suo fratellino minore: il Monte Legnoncino. Ho avuto modo di testarla di recente e vi racconterò presto i dettagli in un altro articolo. Stra-consigliata, regala una vista panoramica sui diversi versanti veramente notevole!

cosa vedere a Dervio - Monte Legnoncino

E nel caso in cui decideste di scarpinare un pochino di più e osservare il Lago di Como da una prospettiva privilegiata, vi consiglio di leggere l’articolo sul trekking alla vetta del Monte San Primo. Una vista del Lago di Como davvero da non perdere!

trekking Monte San Primo

Buon Lago di Como a tutti voi!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 comment